Le nomine di Trump: Mike Pompeo alla CIA, Flynn alla Sicurezza Nazionale

Mike Pompeo, repubblicano filo-ucraino, scelto come nuovo capo della CIA. La Sicurezza Nazionale va invece in mano al filo-russo Micheal Flynn.


Il presidente eletto degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha rilasciato nella giornata di ieri una dichiarazione in cui annuncia di aver scelto Mike Pompeo, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Kansas, come nuovo capo della CIA. Insieme a questa scelta arriva quella di piazzare l’ex generale Michael Flynn alla poltrona di Consigliere per la Sicurezza Nazionale, e di proporre l’ex procuratore dell’Alabama Jeff Sessions per il ruolo di Attorney General (vale a dire come Procuratore Generale, alla guida del Dipartimento di Giustizia).

Pompeo, attualmente membro dell’House Intelligenze Committee (il Comitato d’Intelligence della Casa Bianca), è noto in particolare per alcune sue dichiarazioni a supporto dell’Ucraina nella sua resistenza all’aggressione russa.

Nell’aprile del 2014 Mike Pompeo, in visita in Ucraina, affermò che secondo lui il vero obiettivo del presidente russo Vladimir Putin sarebbe quello di ottenere il controllo sull’intera Ucraina.

Ucraina News Russia Putin Trump Flynn
Flynn siede affianco al presidente russo Putin al 10° anniversario dell’emittente Russia Today

Dimostrando il nostro supporto al governo ucraino, possiamo cambiare le calcolazioni di Putin ed aumentare il rischio russo nell’avvicinare le proprie forze militari a Kiev” – dichiarò Pompeo in quell’occasione.

Membro dell’ala conservatrice del Partito Repubblicano, il Tea Party, è stato eletto alla Camera dei Rappresentanti nel 2010.

Per quanto la nomina di Pompeo possa essere sicuramente ben vista dal governo di Kiev, il nome di Flynn – decisamente più simpatizzante del Cremlino –  sembra essere decisamente meno incoraggiante.

Noto per le sue posizioni radicali anti-islamiste, Flynn è stato di recente pizzicato all’anniversario della tv di stato russa Russia Today a Mosca, dove ha preso posto proprio al fianco del presidente Vladimir Putin.

Le nomine di Jeff Sessions e di Mike Pompeo dovranno passare dall’approvazione del Senato con un voto di maggioranza, mentre per quella di Flynn basterà il benestare del presidente.

Fonte: UNIAN

Seguici su Facebook:

Giacomo Centonze

Diplomato come ragioniere/programmatore, ora sono uno studente di Scienze Sociali per la Globalizzazione all’Università Statale di Milano. Faccio parte della redazione di Newslinet.it.
Chitarrista e cantante dei Ciaparatt, gruppo di musica popolare milanese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti interessa quello che accade in Ucraina?

Allora resta aggiornato tramite Facebook!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi